I docenti di ruolo possono partecipare ai concorsi a cattedra: sentenza della Corte Costituzionale

di: Redazione - 07/12/2017
I docenti di ruolo possono partecipare ai concorsi a cattedra: sentenza della Corte Costituzionale

Nei prossimi concorsi pubblici per il reclutamento del personale docente potranno partecipare anche gli insegnanti di ruolo. La decisione è stata presa dalla Corte Costituzionale.

Infatti, con sentenza pubblicata il 6 dicembre scorso, la n. 251, (relatore prof. Giuliano Amato), la Corte costituzionale ha dichiarato illegittima la disposizione dell’articolo 1, comma 110, della legge di riforma della scuola 13 luglio 2015, n. 107 e – in via consequenziale – dell’articolo 17, terzo comma, del successivo d.lgs. 13 aprile 2017, n. 59, là dove escludono dalla partecipazione ai concorsi pubblici per il reclutamento del personale docente gli insegnanti già assunti con contratto a tempo indeterminato nelle scuole statali.

La pronuncia è pertanto destinata ad applicarsi anche alle prossime procedure concorsuali di reclutamento dei docenti.

Molti docenti in questi giorni hanno inoltre inviato la domanda online per partecipare al bando di concorso per dirigenti scolastici. Le domande si possono effettuare fino alle 14.00 del 29 dicembre prossimo, tramite la piattaforma del MIUR Polis. 

I posti disponibili sono 2.425 unità, e corrispondono ai posti vacanti nell’anno scolastico in corso, più quelli che si renderanno liberi a seguito dei pensionamenti nel 2018/2019, 2019/2020 e 2020/2021, detratti quelli che si possono coprire con le graduatorie esistenti.
Il concorso consentirà quindi di abbattere il fenomeno delle reggenze sino al 2020/2021, e di risolvere il problema delle graduatorie sguarnite e di altre troppo piene.

SCOPRI L'OFFERTA FORMATIVA